“….Ed ora che ne dite se riuniamo tutta la compagnia , magari con qualche new entry, e mettiamo insieme qualcosa di nuovo ??”……questa è stata l’idea  di Giamba, soltanto 3 mesi fa….. DETTO , FATTO !!!!

 

Quando si sperimenta un’esperienza bella come quella vissuta da alcuni componenti della nostra compagnia , vedi  le testimonianze riguardo “la vedova e tre muscu’,  è impossibile contenere l’entusiasmo e non desiderare di allargare ad altri questa opportunità .

 

E così, il nostro amico-regista Giamba, ci ha proposto di impegnarci tutti insieme per una serie di simpatici schetch,  ha trovato una “parte” adatta ad ognuno di noi, vecchi e nuovi attori delle 2 Sante, …. abbiamo ricevuto ufficialmente il nostro copione dopo un piacevole pranzo a base di SPIEDO ….eh sì, è sempre attorno ad una mensa che si sperimenta la miglior condivisione !

 

Qualche timore da parte dei nuovi , subito rassicurati dai veterani…..  Ritorneranno in scena , infatti, Luigi, Fausto, Delia, Nadia …..e poi ancora Emma , Paola , Franco, Daniela, Max, Mario , Mauro .....ci teniamo a precisare che debutteranno, fra gli altri, anche due giovanissimi : Michele e Silvia, (figli d’arte ahahah) ,  Elena (anche lei moglie d’arte ahahah) ed Arturo, Enrico e Luigi,  che la nostra parrucchiera Paola e la truccatrice Laura sapranno letteralmente “trasformare” (non vogliamo svelare altro); ci affideremo anche al  nuovo suggeritore, Beppe, e le scenografie saranno ancora del nostro Roberto…..

 

Ma il nostro impegno vuole andare oltre il condividere una bella esperienza di amicizia fra noi, infatti questa recita,  che abbiamo intitolato “CHEL CHE SUCET TOC I DE’” , vogliamo inserirla a favore del  Progetto Africa che la nostra Parrocchia ha abbracciato in questa Quaresima 2010 ……

 

abbiamo quindi bisogno della presenza di TUTTI, davvero !!!!!

 

 

 

«Quello che noi facciamo è solo una goccia nell'oceano, ma se non lo facessimo l'oceano avrebbe una goccia in meno.»

 

Madre Teresa 

 

 

 

Ciao, sono Daniela signora felicemente sposata e mamma di tre splendidi ragazzi, in arte “signora Eufemia, vedova ricca e piaciosa” .

 

Se dovessi sintetizzare con due parole l’esperienza vissuta nella compagnia le 2 Sante potrei semplicemente dire “intensamente meravigliosa” ! Meravigliosa perché mi ha fato scoprire un’arte che neanche lontanamente avevo mai preso in considerazione quale mio possibile hobby ; meravigliosa perché è tanto bello “tirar fuori” da ognuno di noi talenti e potenzialità che la frenesia di ogni giorno, il timore dell’altrui giudizio, il senso di inadeguatezza troppo spesso soffocano e non danno frutto; meravigliosa perché ho riscoperto il gusto della risata, quella vera, spontanea, quella che fa bene !

 

Ed intensamente meravigliosa perché intensi, veri,profondi sono i legami che si sono creati all’interno del gruppo ; è stato grazie ai miei AMICI Giamba, Mario, Mauro, Max , in arte Santina, Valerio, Bigio e Domenico che sono riuscita, nonostante il difficile periodo che sto attraversando a portare a termine l’impegno preso quasi un anno fa.

 

E’ stato bello arrivare alle prove (spesso rimandate per me) e trovare i miei 3 muscù pronti ad ascoltarmi, sostenermi, incoraggiarmi,  al punto che ogni volta riuscivo a vestire i panni della Siura Femia con un tale spirito e spontaneità da provare, a fine serata, una piacevole sensazione di allegria e serenità che portavo a casa e condividevo con i miei cari. La FORZA DELL’AMICIZIA E DELLA CONDIVISIONE, quella che GESU’ ci invita a sperimentare è davvero grande !

 

E’ stato bello pregare insieme prima di andare in scena la sera del 13 giugno, è infatti grazie a LUI che ci siamo incontrati, è grazie a LUI che esiste la nostra comunità,  così com’è , con le persone che la compongono, tutte proprio tutte !

 

E così, proprio come la Siura Femia alla fine riconosce e sceglie quale secondo marito il “vero e sincero” pretendente , anch’io ho potuto riconoscere amici veri e sinceri  grazie ai quali, ora, posso confermare che “condividere,  dimezza il dolore e raddoppia la gioia”

 

A proposito di questo devo inoltre ricordare con altrettanto affetto e gratitudine gli amici Luigi, Delia,Laura, Nadia e tutti i ragazzi che hanno sostenuto e condiviso con tutti noi un’esperienza unica, ….intensamente meravigliosa !

 

 

 

 

 

teatrale2

 

Ciao sono Giamba, in arte…….. la Santina , non vi racconto della commedia, vi voglio raccontare quello che ho” TROVATO”. Ho cominciato a recitare nel 1978 e da allora ho fatto molte commedie dialettali tutte molto divertenti.

 

 L’unica aspirazione che avevo era solo quella di far ridere il pubblico, di essere il più bravo , di far “tribolare chi recitava con me”. Era solo egoismo, non era importante il gruppo, mi bastavo.

 

 Dopo alcuni anni di inattività ho cercato fortemente di rifondare il gruppo teatrale “Le 2 Sante”, e con l’ingrasso di amici nuovi siamo ripartiti.

 

Per me è stato un anno difficile , pieno di tristezze, di preoccupazioni, e non vi nascondo che ho anche pensato di mollare tutto e tutti. Cosa mi sarei perso !!!!.

 

Avrei perso molti AMICI, avrei perso la possibilità di condividere con gli altri gioie e dolori, avrei perso la possibilità di crescere come uomo, avrei perso la possibilità di essere aiutato e di aiutare gli altri.

 

Cosa ho TROVATO? : la gioia di sorridere,la gioia di far parte di un gruppo meraviglioso, la gioia di pregare, ma la cosa più grande che ho trovato è stata l’AMICIZIA di persone speciali.

 

 Porterò sempre nel mio cuore il sorriso di tutti. Porterò sempre nel mio cuore le lacrime di chi……Porterò sempre nel mio cuore il regalo più bello che ho trovato….. l’amicizia vera.

 

Continueremo la nostra “attività” con la certezza di avere un teatro nuovo, e la speranza che altre persone vogliano far parte di questo meraviglioso gruppo.

 

 

 

 

 

teatrale3

 

 

 

Ciao sono Mauro in arte il Conte Bigio,

 

mettere in scena questa commedia ha rappresentato per me una grande occasione di “ vivere insieme “. Ho condiviso con gli altri protagonisti momenti di tensione, d’incavolatura, di apprensione, di gioia, di allegria, di soddisfazione. Che meraviglia vivere queste emozioni in un gruppo affiatato!

 

Mi è servito per imparare una volta di più ad accettare consigli ed osservazioni.

 

Mi è servito per consolidare l’amicizia.

 

Magari non sono riuscito ad esternare questi miei sentimenti, mi rendo conto di avere un carattere chiuso, ma è così!

 

Grazie a tutti perché questa esperienza mi ha arricchito moltissimo.

 

 

 

 

 

teatrale4

 

 

 

Ciao sono Mario in arte Va… Va … Valerio, ho 46 anni, una moglie meravigliosa che ha sempre una parola buona per tutti, una figlia che definisco un dono di Dio, perché è stata la scintilla che ha acceso in me tanti sentimenti di gioia, uno su questi il desiderio di avvicinarmi alla parrocchia e a diverse attività oratoriali, tra cui la voglia di far parte del fantastico gruppo teatrale. Recentemente abbiamo messo in scena una commedia dialettale divertentissima che ci ha dato modo di esprimere l’ilarità che c’è in noi, ma soprattutto di conoscere (e parlo ora al singolare) alcune persone meravigliose che hanno un obiettivo molto grande: apprezzare l’Amore di Gesù.

 

Durante le prove ho condiviso col gruppo momenti allegri e di svago e, perché no, a volte di tristezza, ma che hanno dato ancor più forza alla nostra amicizia.

 

Sarebbero troppe le cose da scrivere, allora mi limito a quei flash che mi tornano alla mente. Come non ricordare i primi incontri leggendo il copione per cercare di capire le parole che “se entrapola en de la lengua?”. E poi i primi approcci sul palco, i rimproveri del regista, fatti solo per tirar fuori la nostra “vena artistica”. Le chiacchierate dopo le prove che ci hanno legato ancora di più. E ancora il momento prima di entrare in scena quando i nostri cuori sobbalzavano per l’agitazione. Come dimenticarsi di quelle persone fantastiche che non si sono viste, ma che sono stati protagonisti forse più di noi, e parlo di truccatori di suggeritori, dei fotografi, degli infaticabili ragazzi che hanno cambiato lo scenario. Ma due sono i momenti che mi vengono più alla mente e che in qualche modo sono legati tra loro: le lacrime di Daniela alla prima serata che insieme alle nostre sono state di gioia e speranza, e l’attimo prima del debutto quando insieme ci siamo uniti nella preghiera, perché è solo con essa che ci avviciniamo all’Amore di Gesù. Quindi per concludere voglio ringraziare tutti coloro che hanno formato con me questo meraviglioso gruppo lasciando alcune parole che ho tratto da un libro che mi ha fatto riflettere sui veri valori dell’amicizia: “ Ci sono momenti di sofferenza o tristezza, o giornate come pugnalate al cuore, quando hai questi momenti, prova a bussare alla porta del mio cuore, la mia vita e il mio cuore sono sempre aperti per te. Queste orecchie possono ascoltare qualsiasi cosa in ogni momento. Anche questi occhi hanno accumulato tante lacrime per piangere con te. Quando sei gioioso non c’è bisogno di parlare, io lo capisco vedendo il tuo viso. Invece quando senti tristezza, solitudine o voglia di allontanarti, parla con me di tutte queste cose. Io carico sulle spalle la metà del peso della tua sofferenza. Andiamo avanti insieme. Questa è la nostra strada fino a quando continuerà la nostra amicizia.

 

 

 

 

 

teatrale5

 

 

 

Ciao sono Massimo in arte Menec Viganò,

 

sono passati tre anni da quando sono entrato a far parte del gruppo teatrale “ Le 2 Sante”. In questi anni oltre ad aver imparato ( quasi) una lingua a me sconosciuta: il “ dialetto”, ho conosciuto persone che mi hanno di volta in volta fatto crescere la voglia di recitare, aspettando con piacere la prova settimanale.

 

Recitare dinanzi ad un pubblico è un emozione che non avrei mai pensato di provare. All’inizio è un timore che passa alla consapevolezza di potercela fare, per poi esplodere in gioia quando finisce. Che dire infine……. Sono veramente contento di aver condiviso con voi “amici attori” questa bellissima esperienza……….. e spero continui……………… alla prossima.

Iscrizione Newsletter

2012-02-01 09:00: Item Title of Your event
: 2012-02-30 20:58