risultati delle Elezioni del Consiglio Pastorale 

Membri Eletti

  • Di Palma Laura
  • Fostini Davide
  • Marmaglio Sara
  • Treccani Michele
  • Bottari Barbara
  • Canori Marida
  • Foletti Rosa
  • Nicassio Flavio
  • Papa Luca
  • Zullo Ferdinando
  • Focà Francesca
  • Magni Renato
  • Matesich Dino

 

Membri nominati

  • Richiedei Deila
  • Cosatto Natale
  • Gusinu Claudio
  • Favalli Monica
  • Plebani Federico
  • Martinelli Lidia
  • Bonoldi Maria
  • Sandonà Daniela
  • Pasquali Giovanna
  • Vittoni Sabrina

 

a questi si aggiungono i membri di diritto

  •  rappresentanti delle comunità religiose della parrocchia
  •  sacerdoti della parrocchia

 

 

Cos’è il CPP?

Il CPP è un organismo di comunione e di corresponsabilità nella missione ecclesiale a livello parrocchiale.

Cosa fa il CPP?

• Analizza approfonditamente la situazione pastorale della parrocchia;

• Elabora alcune linee per il cammino pastorale della parrocchia, in sintonia con il cammino pastorale della diocesi.

Come si svolgono i lavori del CPP?

L’attività del CPP è fatta soprattutto di incontri. Il CPP deve infatti riunirsi almeno quattro volte all’anno. Normalmente le riunioni non sono aperte al pubblico, a meno che non decida diversamente lo stesso Consiglio. Quando la seduta è aperta, coloro che non sono membri del Consiglio vi assistono però senza diritto di parola.

Da chi è composto il CPP?

Nel CPP vi sono membri di diritto, membri eletti e membri nominati dal parroco.

Sono membri di diritto:

- il parroco, che è il presidente del CPP;

- i vicari parrocchiali;

- i diaconi che prestano servizio in parrocchia;

- i presbiteri rettori di chiese esistenti in parrocchia;

- un membro di ogni comunità di Istituto di vita consacrata esistente in parrocchia;

- il presidente dell’Azione Cattolica parrocchiale;

- membri del Consiglio Pastorale Diocesano appartenenti alla parrocchia.

Sono membri eletti alcuni fedeli designati per elezione. Vi sono infine alcuni membri nominati dal parroco.

Chi può essere membro del CPP?

Possono essere membri del CPP coloro che, battezzati e cresimati, abbiano compiuto i 18 anni e siano canonicamente domiciliati nella parrocchia o operanti stabilmente in essa. Inoltre, i membri del CPP devono distinguersi per vita cristiana, autentica sensibilità ecclesiale, volontà di impegno, capacità di dialogo e conoscenza dei problemi della parrocchia. Il parroco si rende garante che non entrino nel CPP persone prive di questi requisiti.

Da quanti membri è composto un CPP?

Il numero dei membri è determinato in base alla consistenza numerica della parrocchia:

- 9 membri (di cui almeno 5 eletti) per parrocchie fino a 1.000 abitanti;

- 15 membri (di cui almeno 8 eletti) per parrocchie fino a 2.500 abitanti;

- 19 membri (di cui almeno 10 eletti) per parrocchie fino a 5.000 abitanti;

- 25 membri (di cui almeno 13 eletti) per parrocchie oltre i 5.000 abitanti.

Quanto dura in carica il CPP?

Il CPP dura in carica cinque anni, per cui i CPP costituiti nel 2015 termineranno il loro mandato nel 2020. In caso di cambio del parroco, il CPP resta in carica. Il nuovo parroco, per gravi motivi, può chiedere e ottenere le dimissioni del CPP non oltre tre mesi dal suo ingresso.

Il CPP deve esistere in tutte le parrocchie?

In linea di principio il CPP deve esistere in ogni parrocchia. Nel caso di un parroco con più parrocchie, va valutata l’opportunità di costituire un CPP interparrocchiale. In tal caso, il parroco, con l’approvazione del Vescovo, può procedere alla costituzione di un organismo che abbia le connotazioni di fondo del CPP, ma con dimensione interparrocchiale. Qualora poi la parrocchia non raggiunga i 400 abitanti, è data facoltà al parroco di sostituire il CPP con l’assemblea parrocchiale. Tale assemblea è convocata e presieduta dal parroco almeno due volte l’anno ed ha gli stessi compiti e funzioni del CPP. In caso di Unità Pastorali, si potrà avere un Consiglio di Unità Pastorale.


Iscrizione Newsletter

2012-02-01 09:00: Item Title of Your event
: 2012-02-30 20:58